Ricordo dott. Brancadoro

Il Dott. Raffaele (Lele per tutti i Colleghi e amici) Brancadoro ha lavorato lunghi anni nel Reparto di Medicina II dell’Ospedale di Massa. Fu un allievo del Prof. Biancalana che inaugurò la prima Unità Coronarica a Massa. Per Lele il Professore fu non solo un insuperabile maestro, ma anche grande e indimenticato amico. Lele fu un ottimo Medico estremamente rispettoso dei Pazienti, per i quali instancabilmente si impegnava. Erano mitiche le sue notti di guardia, durante le quali passeggiava senza mai fermarsi nel Reparto, entrando nelle camere e controllando i suoi pazienti ben conosciuti, quelli che riteneva più impegnati, magari svegliandoli.
Per un certo periodo si è anche occupato di sindacato. Le riunioni in Direzione alle quali partecipava diventavano facilmente dei veri match all’ultimo sangue per il suo impetuoso e generoso battagliare a difesa dei diritti dei Colleghi. Veniva fuori spesso, anche in queste occasioni, il suo passato di Ufficiale Medico, pronto nelle decisioni e nostalgico della divisa.
Nel 2006 decise di andare in pensione un po’ in anticipo. Aveva qualche problema di salute. Ma anche in questi anni da pensionato continuava a mantenersi aggiornato sugli argomenti preferiti, sui problemi metabolici in particolare. Un Medico e una Persona sempre disponibile, con grande sensibilità per tutti, non solo per i pazienti e i loro famigliari. Circa un mese fa è stato aggredito dalla pandemia, che gli ha provocato una serie di gravissime inguaribili complicanze.

Alberto Rutili
Gian Filippo Ceravolo



Downloads:
ricordo dott. Brancadoro.pdf